Quella maledetta primavera da universitari!

il

Il fatidico equinozio di primavera è arrivato e il polline bussa alle porte!
Certamente molti inquilini hanno già programmato il tanto agognato “cambio di stagione”, ma non cantate vittoria: Marzo è pazzo e Aprile è tutto un dolce dormire!
Ma cosa accade quando, in una casa di studenti, il clan si riunisce in cucina per pianificare l’inizio della stagione in cui gli ormoni, si sa, scoppiettano?

Stileremo un elenco molto breve, ma significativo, delle novità che tutti, e dico tutti, dovranno prima o poi affrontare:

  1. La dieta: D. (non pronunceremo quella parola perché sappiamo quanto fa male) è paragonabile al mostro di Loch Ness. Tutti ne parlano e nessuno mai l’ha visto. Incute terrore e destabilizza, ma la tanto colorata primavera porta con sé il dramma: maniglie dell’amore sì o no? Se siete studenti e l’economia anche per voi gira male, sappiate che abbiamo ottimi consigli per sfruttare l’ambiente domestico (e, perché no, anche i vostri coinquilini) per rimettervi in forma.

    Avete ancora da parte la teiera della bisnonna? Sì, proprio quella in ottone che vi ha lasciato in eredità vostra madre con orgoglio da leonessa! Bene. Potreste utilizzarla per attivare i vostri deltoidi e bicipiti oramai narcotizzati dopo anni di sottolineature all’Università. Oppure, se avete voglia di svegliare gli addominali, potreste usare come cavia l’unico coinquilino che di D. proprio non ne vuole sentir parlare. Lo posizionate a mo’ di manubrio esagonale sulle vostre gambe e un du tre un du tre un du tre.

    Adesso, però,  la situazione si complica: la cellulite. Conosciamo perfettamente di cosa si tratta e non saremo noi a mettere il dito nella piaga. Per chi ha intenzione di eliminare i liquidi in eccesso, beh, vi auguriamo tante care cose.

  2. Il cambio di stagione: un momento molto triste che porta con sé solo agitazione. Piove? C’è il sole? Cosa posso indossare oggi?
    Sappiamo bene che il passaggio dal maglione della nonna al cardigan fresco lana che usava il vicino nel ’68 è un cambiamento autolesionista, ma tutti prima o poi dovranno fare i conti con un look indefinito, bizzarro, quello stile a cipolla che tutti amiamo: sandali con calzette, giacche di renna con pantaloncini, stivali e bretelline: Lady Gaga, insomma.
  3. Depilazione generale: no, non dite che non è così. Non dite che non ci avete pensato. L’attimo catartico in cui vi guardate allo specchio e vi rendete conto che la somiglianza con Bigfoot non è una chimera, ma un dato di fatto. Via con lamette, pinzette, cerette e chi più ne ha più ne metta. Attenzione, però, a non esagerare. Potreste uscire dal bagno più simili a uno Sphynx che al vostro divo/a del momento.
  4. Esami: cari studenti, la sessione primaverile si chiama straordinaria solo per illudervi. Non c’è niente di straordinario nel preparare gli esami mangiando tonnellate di cioccolato dopo aver scartato tre uova di Pasqua. Incrociamo le dita e ci auguriamo che in casa, con voi, non viva il pronipote di Willy Wonka.

    Detto ciò,  ci auguriamo che questa stagione possa regalarvi serenità e, perché no, qualche CFU in più!

    Team Cerco Alloggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...