L’inquilino/coinquilino perfetto esiste? Guida pratica alla scelta giusta.

il

L’inquilino/coinquilino perfetto esiste? Sicuramente questa è la domanda che ogni proprietario di casa si pone nel momento in cui decide di mettere il suo immobile in affitto. Trovare qualcuno che sia subito disponibile, puntuale nei pagamenti, che ci tenga alla casa e se ne prenda cura come se fosse sua non è facile.

Allo stesso modo quando si vive in un appartamento in cui si liberano una o più stanze, non è sempre facile trovare un nuovo coinquilino all’altezza delle aspettative e con uno stile di vita compatibile al proprio.

Eppure esistono dei modi per selezionare l’inquilino perfetto tra i tanti con cui si organizzano visite presso l’appartamento, e far sì che anche gli altri eventuali inquilini già presenti in casa trovino nel nuovo arrivato il coinquilino ideale.

In tanti casi la fortuna riveste un ruolo non da poco, ammettiamolo. Ma anche affidarsi ad agenzie/servizi come cercoalloggio.com che si assicurano di mettere una casa nelle mani giuste, facendo tutte le verifiche del caso, può aiutare molto.

Ancor prima di questo passaggio c’è qualcosa che lo stesso proprietario può fare e riguarda proprio il momento in cui si predispone l’appartamento all’affitto.

A cosa ci stiamo riferendo? Semplice: se vuoi l’inquilino perfetto anche la tua casa in affitto deve essere perfetta! Tendenzialmente più una casa è curata, più chi la vive sarà incline a prendersene cura e conservarla bene nel periodo di permanenza.

Cosa può fare un proprietario a monte, per portare l’inquilino perfetto ad affittare il proprio immobile?

  • individuare un target di inquilino e rendere la casa ideale e attrattiva per quel target, cercando di soddisfarne ogni possibile esigenza;
  • se si tratta di studenti, probabilmente cercheranno un appartamento con più stanze da letto in modo da condividere le spese della casa con più persone. In questo caso suggeriamo arredi essenziali, facili da pulire e predisposizione di un buon angolo studio nella stanza;
  • se si intende affittare a lavoratori/professionisti conviene scegliere un arredo più ricercato, con tutto il necessario già fornito. Si consiglia di mantenere colori di base neutri e lasciare qualche possibilità di personalizzazione dell’appartamento. Anche in questo caso predisporre una buona postazione di lavoro qualora si tratti di lavoratori che lavorano anche da casa, farà la differenza!

E cosa può fare, invece, un inquilino già presente in casa, per selezionare il coinquilino perfetto?

Ecco qualche domanda che, senza sembrare un vero interrogatorio, potrà permettervi di capire qualcosa in più sul nuovo potenziale coinquilino.

  • “Sei alla tua prima esperienza di convivenza?”

Convivere con estranei vuol dire in primis venirsi incontro. Per pretendere rispetto dagli altri è bene essere consapevoli di dover modificare alcune proprie abitudini per renderle compatibili con quelle di una persona nuova che avrà gli stessi diritti e doveri all’interno degli spazi comuni della casa. Il segreto è mettere in chiaro tutto fin dal primo colloquio con l’aspirante coinquilino.

  • “Sei un fumatore?”

Questo è uno di quegli aspetti da non sottovalutare nella selezione di un nuovo coinquilino. La convivenza tra fumatori/non fumatori potrebbe risultare davvero difficile se non si fissano delle regole, quindi non dimenticare di porre questa domanda che da entrambi i lati potrebbe rivelarsi decisiva nella selezione del coinquilino perfetto.

  • “Cosa ti piace fare nel tempo libero?”

Questa domanda potrebbe risultare utile sotto diversi aspetti. Mettiamo il caso che siate persone abituate alla tranquillità, a studiare in silenzio… E se il nuovo coinquilino studiasse musica e avesse bisogno di esercitarsi a casa? In quel caso forse sarebbe meglio una soluzione in condivisone con un lavoratore che passare fuori casa le ore cruciali della giornata.

Sotto un altro punto di vista, scoprire di avere hobby e interessi simili a quelli del nuovo coinquilino potrebbe far nascere anche un’amicizia che vada oltre l’essere solo 2 o più persone che condividono casa e bollette.

  • “Hai un partner? Pensi di ricevere spesso visite?

Fare una domanda del genere non farà necessariamente di voi delle persone “indiscrete”.

Se il nuovo potenziale inquilino ha un partner e se anche voi ne avete, potrebbe capitare di ritrovarsi a condividere la casa, seppur temporaneamente, con ulteriori persone, quindi sarà necessario e opportuno fissare delle regole per una serena convivenza.

Dunque, se pensate che spesso cercare casa non sia facile, trovare l’inquilino perfetto potrebbe risultare anche più difficile della ricerca della casa stessa.

Ma niente paura! Per chi cerca casa questo è il momento migliore per scegliere tra le tante soluzioni disponibili su www.cercoalloggio.com e trovare la casa/stanza più adatta alle vostre esigenze.

Per chi, invece, cerca un inquilino per il proprio immobile in affitto/un coinquilino con cui condividere casa, speriamo che i consigli di questo articolo possano tornarvi utili e ricordate: prima di pretendere di trovare l’inquilino perfetto, cercate voi stessi di esserlo!

Staff Cerco Alloggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...