Le 10 tipologie di inquilini da evitare in casa nel 2018

Probabilmente avete già organizzato le vostre ferie e siete pronti per grandi abbuffate, discoteche e Cinepanettoni. Smontare il vostro entusiasmo, dopo mesi intensi e alle soglie della meritata cuccagna, è sicuramente da anime sadiche. Ma volevamo cogliere l’occasione del Natale per farvi gli auguri con un regalo che vi aiuterà a riconoscere gli esemplari di coinquilini da evitare nel 2018, senza mandare all’aria già da subito tutti i buoni propositi del nuovo anno.

Se vi siete già trasferiti in un nuovo appartamento, se nel 2018 vi appresterete a farlo, o se siete studenti che conoscono già le “regole del gioco” – ma ancora non avete imparato a riconoscere gli inquilini in casa -, vi trovate nel posto giusto.

Dare una lettura a questo vademecum potrà salvare le vostre vite in affitto o quanto meno vi darà conferma del fatto che il coinquilino di me**a esiste davvero.

N.B. L’ordine è puramente casuale, ma il consiglio vale per tutti: evitateli con la medesima intensità!

Buona lettura, in bocca al lupo per i nuovi arrivi in casa e… tanti auguri da parte di tutti noi!

 

  1. Il fetente
    È un evergreen, è il coinquilino finger food, il temerario, lo spartano, colui che tutto può e nulla fa. È il tipico studente indaffarato che si concede smisurate soste nella sua camera (che ci vuole coraggio a chiamarla “camera”), sempre pronto a fare festa con gli inquilini e, perennemente, a fuggire poco prima delle pulizie con un classicone: “Raga, sono in ritardo, recupero le faccende domestiche domani”. Insomma, quando vi invita a prendere un caffè nella sua stanza, munitevi di tuta da ghostbusters e fategli credere che è solo una prova costume per il prossimo party!
  2. Lo spilorcio
    Ecco finalmente Highlander, l’animale umano che pesa lo zucchero sulla bilancia dopo l’utilizzo e segna, col pennarello (!), tacche indelebili sulla bottiglia per verificare la quantità di acqua che, ipoteticamente, qualcuno ha utilizzato al suo posto. La domanda più frequente? CHI HA USATO LE MIE COSE?
    Ci auguriamo che la vostra dispensa sia sempre piena. Se dovessero arrivare gli alieni, il coinquilino spilorcio nasconderà certamente tutte le provviste nella sua stanza. In breve, amicus certus in re incerta cernitur.
  3. Lo stilista
    È il coinquilino che tutti vorrebbero avere perché padroneggia i colori, sa abbinare i capi perfettamente e, soprattutto, conosce le regole del galateo. Peccato, però, che utilizzi le sue qualità per umiliarvi senza pietà testando la vostra capacità di essere al mondo in base all’abbinamento pigiama-pantofole.
    Mentre voi vi sentirete perfetti così come siete, facendo credere al vostro coinquilino che prendete spunto dagli abbinamenti di Vivienne Westwood (sì, proprio lei), lui non accetterà mai le vostre tazzine fucsia nella cucina giallo paglierino e vi collocherà immediatamente nella black list.
    Attenzione: in realtà non soffre di miopia, se vi incontra per strada vi evita volontariamente!
  4. Il Paleo dietologo
    In alto la clava, c’è l’uomo delle caverne! È il coinquilino che durante i pranzi e le cene vi farà sentire in colpa per la scelta del vostro cibo e delle vostre bevande! Mai vi rassicurerà perché voi siete il prodotto di un’era tecnologica distorta e stupida e non potete assolutamente immaginare i benefici di una dieta che blablablabla!
  5. Il depresso
    Ordina d’asporto tutti i giorni e rassomiglia a un’anima del purgatorio, solitamente suona la chitarra e si dedica a lunghe strimpellate neomelodiche talmente angoscianti che anche la vicina centenaria, quando lo incontra davanti al portone, gli fa il dito medio.
  6. Il mammone
    Vi sconsigliamo vivamente di intraprendere una convivenza con questo esemplare di coinquilino. Tendenzialmente non sa cucinare, non sa stirare, non sa esprimere una opinione, non sa fare la spesa, non sa pagare le bollette, non sa fare le pulizie, non è capace di avere una relazione, non si sa vestire, non si sa lavare, non sa parlare, non conosce l’ironia eccetera, eccetera, eccetera.
  7. Il maniaco della pulizia
    O mentitore, illusionista. Quasi sempre si traveste da coinquilino perfetto facendovi credere che la pulizia è importante ma che ogni tanto, dai, possiamo spassarcela… In realtà finge! Nel suo zaino conserva sempre Amuchina, salviette e spray di ogni tipo, indossa continuamente i guanti in lattice e crede che l’intero universo sia governato da bacilli fluorescenti che un giorno, forse, conquisteranno il pianeta Terra. Gli oggetti, nella sua stanza, sono disposti secondo un ordine geometrico tale da fare invidia a Bernhard Riemann, non apre mai la porta per evitare possibili avvelenamenti ed è un guerriero: combatte ogni giorno l’avanzamento del pulviscolo atmosferico.
  8. L’urlatore
    Avete bisogno di riposare dopo una giornata stressante? Vi sentite poco bene? Arrivano i primi sintomi dell’influenza e avete bisogno di silenzio e serenità? NOLui non avrà pietà. L’urlatore si perde in lunghe conversazioni telefoniche ignorando la vostra presenza, la possibilità della vostra esistenza nell’appartamento e nel mondo, nonostante una caparra e mesi di affitto già pagati. Impossibile volergli bene e non escogitare trappole nel corridoio o sparizioni improvvise del suo carica batteria!
  9. Lo sciamano
    Primo fan di Cloris Brosca (sì, “La Zingara”, quella de “La Luna Nera”), lo sciamano predilige la natura e il silenzio, la cucina sana ed equilibrata. Portatore di pace e armonia, questo coinquilino passeggia ogni giorno con aria sognante e senza vesti fra il soggiorno e il corridoio scuotendo sonagli e oggetti bizzarri, facendovi credere che il “fuori corso” è solamente il frutto del fato, che dobbiamo conservare le energie, che qui (solitamente indica un punto che vede solo lui) c’è il centro dell’universo.
  10. L’uomo hotel
    Infine, e non per importanza, c’è lui: l’amicone. Questo soggetto non avrà pietà dei vostri esami e della vostra vita. Ospiterà nel vostro appartamento, a qualunque ora del giorno, uomini, donne, cani, gatti, uccelli, serpenti, ruote panoramiche e rave party fingendosi sorpreso ed estremamente felice nel vedervi rincasare. Attenzione! Il coinquilino hotel nasconde intere popolazioni nella sua stanza e potreste ritrovarvi (accade ragazzi, accade!) a dormire sul divano perché la vostra camera è stata occupata dall’intero Ateneo.

E a voi, quale inquilino/a è toccato o toccherà in casa? Pregate e non perdete la fede.
Su cercoalloggio.com troverete sicuramente qualcosa di interessante.
Che il 2018 sia per voi l’anno della convivenza perfetta. O quasi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...