Case da incubo: quando la realtà supera la fantasia (non solo ad Halloween)

Se avete visto il nostro ultimo post pubblicato sui canali social Cerco Alloggio vi starete chiedendo: “cosa lega la giornata più spaventosa dell’anno – Halloween – al mondo degli affitti”?

La risposta è semplice: quante volte, cercando casa in affitto, vi siete imbattuti in annunci che proponevano case da incubo, degne del set cinematografico di un film horror?

Purtroppo è più frequente di quanto si pensi: case fatiscenti affittate a prezzi folli, stanze minuscole vendute come “soluzioni piccole ma accoglienti”, cucine e bagni con tubi scrostati a vista spacciati per installazioni artistiche, finestre del primo dopoguerra ormai impossibili da chiudere e che, specie nei mesi più freddi, regalano brividi tanto inaspettati quanto indesiderati.

Insomma veri e propri tuguri ben lontani dall’essere considerati abitazioni in cui vivere ma che nonostante tutto si affittano.

Pensate sia uno scherzo? E invece no! Complice la situazione di crisi ormai mondiale in tema di alloggi, capita sempre più spesso che, specie nelle grandi metropoli e nelle grandi città universitarie, il mercato immobiliare sia invaso da annunci di stanze e case da incubo in condizioni davvero fatiscenti e a prezzi folli.

Insomma avere una bella casa, moderna, ben arredata e confortevole, in alcune aree geografiche sembra un sogno riservato a pochi fortunati.

Volendo fare qualche esempio concreto vi suggeriamo di guardare questo video su TikTok diventato virale in pochissimo tempo, suscitando grande curiosità e commenti ironici tra gli utenti, in cui il malcapitato inquilino offre un vero e proprio tour dell’orrore nella sua abitazione in affitto.

E come non citare l’ormai celebre blog di Ryan Nethery che, quando decise di trasferirsi a New York per diventare un regista cinematografico, dovette fare fin da subito i conti con la missione impossibile di trovare una casa decente in affitto a prezzi non folli. Rendendosi conto della quantità di stanze in affitto davvero pessime, annunci ridicoli in cui alloggi fatiscenti erano anche proposti a prezzi alti prese la drastica decisione di dormire in auto.

Da quella terribile esperienza tuttavia nacque il blog di Worst Room che raccoglie tante testimonianze tutte da ridere, con tanto di foto e descrizioni di alcuni dei peggiori annunci immobiliari trovati online non solo a New York, ma anche a Londra, Parigi, Sidney e tante altre città nel mondo. L’elenco è tutt’altro che esiguo, ma ne abbiamo selezionate alcune per voi.

E voi che esperienze avete? Vi è mai capitato di imbattervi in annunci simili? Abitereste mai in una casa da incubo? Vi invitiamo a condividere con noi le vostre “horror story da inquilini” direttamente sul nostro canale Instagram rispondendo alle story o commentando i post dedicati su Facebook e Instagram.

Staff Cerco Alloggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...